Accedi

Area Riservata

Nome utente *
Password *
Ricordami

Recupero password | Recupero nome utente

Sentiment 03/2019

Ancora una volta la paura del rallentamento delle economie, invero ancora non fugata, è stata ignorata dai mercati,  complici anche le due principali banche centrali in versione più  flessibile sui tassi.

Esaminiamo  comunque lo stato dei mercati attraverso i nostri consueti indicatori.

Sentiment index  (all.1) - permane ancora  nell’area di neutralità nonostante la salita dell’indice SP500;

SP500 (all. 2) -  SOX (all.3) – continua il movimento, lento ma costante, di recupero dei massimi dell’indice azionario . Dell’indice SOX (rappresentativo delle aziende H.Tech) abbiamo sottolineato la sua rilevanza  come indicatore. Anche da quest’ultimo giungono segnali incoraggianti avendo superato i massimi storici e per ora proiettato per nuovi target;

 M.Q. Index  (all.4) -  l’indicatore, ora completo in tutti i suoi dati sospesi causa shut down,  ci restituisce un quadro compatibile con la ripresa dell’up trend;

MSCI Word (all.5)  - terminiamo con il grafico che rappresenta la partecipazione delle principali borse mondiali; anche  questo indicatore è inserito stabilmente in un up trend pluridecennale.  

In conclusione ribadiamo l’opportunità di restare investiti nell’equity che allo stato attuale promette di raggiungere nuovi massimi.

 

Giorgio Giovannoni

SPRINGLET FINANCE & CONSULTING SA ©2017 All Right Reserved