Accedi

Area Riservata

Nome utente *
Password *
Ricordami

Recupero password | Recupero nome utente

Sentiment 04/2018

Il mercato non finisce di sorprendere per  i suoi repentini capovolgimenti di trend  e,  mentre il mese scorso scrivevamo sui potenziali rischi di correzione , oggi ci troviamo a considerare l’opzione di una ripresa positiva del trend primario.

 E’ fuori luogo ritenere ripristinato il ciclo rialzista in essere dal 2009 mentre  consideriamo possibile l’ipotesi di una finestra positiva, temporanea ,  rimanendo sul tappeto le criticità sul fronte macro Euro e USA.

Ricordiamoci che nonostante un mese brillante per l’indice azionario italiano e un discreto risultato per gli altri mercati,  restano i dati negativi su molti indicatori USA e i segnali di affaticamento che, da inizio mese, giungono dalla stessa locomotiva tedesca.

Inoltre il differenziale tra i tassi a lungo e medio termine USA continuano a evidenziare l’inversione della curva, segnalando  una recessione  a breve.

Sul lato trimestrali, invece, sono giunte notizie positive e per alcune corporate i risultati sono stati davvero sorprendenti.  Il caso Apple ne è un valido esempio: parte degli utili saranno destinati ad un nuovo buy back e questo ne sosterrà la quotazione.

In conclusione: se vogliamo dare una lettura positiva ai punti di cui sopra possiamo immaginare che se ci sarà recessione  sarà breve e non profonda,  al pari di quanto avvenuto nel ’88 -‘89 e nel  ’99 -’00.  Viceversa la lettura più negativa è quella del recupero prima della definitiva capitolazione .

Per ora anche i nostri indicatori pubblicati il mese scorso  segnalano l’allentamento delle tensioni per cui restiamo” attendisti” con una visione a breve moderatamente positiva.  

Giorgio Giovannoni

 

15/05/2018  

SPRINGLET FINANCE & CONSULTING SA ©2017 All Right Reserved