Accedi

Area Riservata

Nome utente *
Password *
Ricordami

Recupero password | Recupero nome utente

Sentiment 9/2017

A marzo di quest’anno,  nella  medesima sezione,  avevamo stimato per l’ SP500 un target finale di 2500 pts.  seppure raggiungibile con due diversi percorsi.

A  supporto delle nostre tesi allegammo due grafici.

Oggi siamo a 2538 punti , raggiunti dopo un periodo di lieve flessione e con un’ accelerazione all’ indomani dell’elezione di Trump .

Facciamo quindi il punto  utilizzando gli stessi grafici visti nel report di marzo.

 

L’indice SP500 :

 ha raggiunto l’area di prezzo 2558 particolarmente significativa in quanto coincidente con la resistenza dinamica di un canale rialzista.

Il superamento di questo nuova barriera aprirebbe la strada ad un nuovo canale , molto più ampio, che con i tempi dei mercati porterebbe l’indice a 3100 .

C’è , ovviamente, anche la possibilità di un significativo ritracciamento,  considerata l’importanza della area e delle modalità di raggiungimento del target.

 

L’indicatore di Sentiment:

misura la compiacenza degli investitori  e  siamo ad  un top raggiunto in coincidenza con il massimo dell’indice.

Ci stiamo muovendo sui  massimi in quasi tutti gli indici principali ma  non possiamo escludere ulteriori sorprese dal mercato .

 

L’indicatore MQ Idx:

ne abbiamo già parlato in un altro report. E’ un indicatore proprietario che ha assolto egregiamente la sua funzione predittiva anche se,  a volte,  con uno/due mesi di ritardo in quanto  il dato viene elaborato ogni fine mese .

Per maggiore chiarezza abbiamo evidenziato i punti di svolta più significativi .

A fine di settembre l’indicatore e le sue due medie mobili hanno girato al ribasso , ma sarà decisivo verificare  quando la media più veloce incrocerà al ribasso quella più lenta e quindi il successivo ripiegamento dell’indicatore.

 

 05/10/2017

 

 

Giorgio Giovannoni

SPRINGLET FINANCE & CONSULTING SA ©2017 All Right Reserved