Accedi

Area Riservata

Nome utente *
Password *
Ricordami

Recupero password | Recupero nome utente

Una diversa visione dei mercati

In  questi mesi abbiamo letto molte analisi sulla sostenibilità delle quotazioni raggiunte dai principali indici azionari mondiali nonché sui tempi per lo scoppio della bolla azionaria , e non solo.

Vogliamo qui proporre una diversa lettura del mercato azionario focalizzandoci sull’indice bmk SP500.

Prendiamo spunto dal grafico pubblicato da una banca d’affari (allegato Bilanci banche centrali) nel quale si confrontano le durate delle politiche monetarie con la crescita dello SP500.

E’ noto che dai verbali della Fed e della BCE i  tempi per gli interventi sui tassi e sui QE siano abbastanza ravvicinati.

Nello studio si ipotizza  l’inizio delle azioni restrittive a partire dal primo trimestre 2018 .

Non diamo ovviamente per scontato la relazione diretta tra politica monetaria restrittiva e un crollo dei mercati , ma riteniamo interessante proporvi questo ulteriore grafico da noi elaborato (allegato Margin debt)  .

Come noto il Margin Debt misura il denaro preso a prestito dagli investitori, previo rilascio di  garanzia titoli, da broker, banche d’investimento e banche commerciali  per investire sui mercati (parliamo ovviamente di leva).

E’ qui evidente la relazione esistente tra le variazioni dell’SP500 con quelle del Margin Debt    e, come a noi noto, gli effetti delle politiche monetarie sulla circolazione monetaria.

A questo punto  concentriamoci sulle prossime manovre delle banche centrali e monitoriamo la variazione nel MD.

 

25/10/2017                                       

 

 

Giorgio Giovannoni

SPRINGLET FINANCE & CONSULTING SA ©2017 All Right Reserved